----------------------- Caso Orlandi: Imposimato «la tomba di De Pedis va aperta» | Notte Criminale

Caso Orlandi: Imposimato «la tomba di De Pedis va aperta»


Ferdinando Imposimato, presidente onorario della Corte di Cassazione che ha seguito il caso prima come giudice istruttore, poi come legale della famiglia dichiara all’ Adnkronos: «Ormai la procura ha l'obbligo di aprire la tomba di Renato De Pedis». Sono infatti due i legali degli Orlandi: Imposimato, che assiste Maria Pezzano, mamma di Emanuela, e Massimo Krogh che assiste Pietro, il fratello.

 «Noi non abbiamo paura della verità -prosegue Imposimato- qualsiasi essa sia. A questo punto è un dovere morale, ma anche giuridico fare questo accertamento, indipendentemente dall'esito. Per quanto mi riguarda ho sempre ritenuto che Emanuela sia viva e non si trovi in Sant'Apollinare». 

«Sono pienamente d'accordo con la famiglia, alla quale la procura ha chiesto l'estate scorsa di sottoporsi all'esame del Dna al fine di un'eventuale comparazione tra il loro sangue e tutti i reperti biologici trovati nella cripta. Finora il sopralluogo, che avevo sempre sollecitato, non si era potuto fare perchè il Vaticano non aveva permesso l'ispezione del sepolcro per via dell'extraterritorialità. Ma adesso è diverso. E condivido anche la decisione del procuratore capo Pignatone che ha avocato a sè le indagini».